Gli ultimi 3 risultati (Stati Uniti)

Stati Uniti
Gerardo
QI : 94
Stati Uniti
Tom
QI : 122
Stati Uniti
jiahui
QI : 138

Gli ultimi 20 risultati

Canada
brady
IQ : 91
Paesi Bassi
Susanne
IQ : 136
Taiwan
善澤
IQ : 126
Cina
帅乖乖
IQ : 106
Brasile
mateus
IQ : 92
Cina
dantin77
IQ : 111
Serbia
bad
IQ : 101
Giappone
ane
IQ : 118
Federazione Russa
Никита
IQ : 89
Romania
Adi
IQ : 113
Giappone
山本隆司
IQ : 105
Cina
杜衡
IQ : 97
Grecia
Maria1821
IQ : 103
Cina
Nimi
IQ : 100
Cina
IQ : 126
Germania
Tom
IQ : 130
Finlandia
Jarppakoo
IQ : 120
Danimarca
cbn
IQ : 93
Repubblica Ceca
dedaryza
IQ : 104
Bielorussia
Christina
IQ : 115

Test internazionale del QI

Benvenuti al test internazionale del QI.

Prima di iniziare il test, assicuratevi di essere in un luogo in cui è possibile concentrarsi.

Valuteremo, attraverso 40 domande, la vostra capacità di apprendimento, di comprensione, di formulazione dei concetti, di elaborare le informazioni e applicare la logica e la ragione.

Il risultato del test indicherà il vostro quoziente intellettivo e la vostra posizione rispetto alla popolazione attraverso delle statistiche.*

La finalità del test QI

Il test del QI può essere eseguito per diverse ragioni. Permette di determinare il proprio livello di capacità di apprendimento, di comprensione, di formazione dei concetti, di elaborazione delle informazioni, di applicazione della logica e della ragione, in relazione alla popolazione. È indicativo e può influenzare quei comportamenti non comuni presenti nella società, siano essi di natura relazionale, come l'isolamento, il rifiuto o la distanza, o intellettuale, come la facilità o le difficoltà riscontrate nelle attività intellettive. Inoltre, può anche spiegare i successi acquisiti dagli individui in modo più facile rispetto ad altri.

L'efficacia del test

Il nostro test QI viene utilizzato a livello internazionale da milioni di utenti che lo svolgono regolarmente. Le statistiche fornite e stabilite dalla totalità dei risultati consentono di verificarne l'affidabilità in relazione al siatema di scale di distribuzione rappresentata dalla curva di Gauss.

I superdotati

Le persone con quozienti intellettivi molto più alti rispetto alla media (> 130), chiamati anche 'superdotati', tendono a sentirsi più a loro agio rispetto agli altri durante le attività intellettive. Le caratteristiche più note dei soggetti più talentuosi sono:

  • Curiosità e sete di apprendimento: si pongono molte domande e sono in grado di acquisire conoscenze in modo autonomo.
  • Il perfezionismo, la necessità di fare le cose in modo accurato e eccelso.
  • La paura di se stessi, di ciò che si è, delle conseguenze dei propri pensieri e delle proprie emozioni traboccanti.
  • Un interesse che raggiunge spesso un livello ossessivo per certi argomenti.
  • Ipersensibilità spesso invisibile dall'esterno.
  • Una grande capacità di attenzione e concentrazione.
  • Consapevolezza meta-cognitiva: conoscono il modo di identificare e riutilizzare piani, concetti e strategie per risolvere i problemi.

L'handicap mentale

Le persone con quozienti intellettivi molto bassi (<70) sono portatori di un disturbo di disabilità mentale e possono riscontrare, nonostante l’intenso lavoro svolto, più difficoltà degli altri nelle attività intellettive e anche presentare, malgrado la forza di volontà, difficoltà nei rapporti sociali. Le cause principali che spiegherebbero lo sviluppo di questa disabilità sono problemi legati all'alimentazione durante la gravidanza o al parto, come ad esempio la mancanza di ossigeno. L'esposizione ad alcune malattie, come la pertosse o il morbillo, con cure ritardate potrebbe essere un’altra causa.

Le nostre statistiche

Ogni risultato del QI è affiancato da statistiche personalizzate che classificano il candidato in base a diversi parametri (popolazione, fascia d'età, titolo di studio, campo di studio).

Le seguenti statistiche sono ricavate dagli studi condotti sui candidati su scala globale nell'arco di diversi anni e possono evolvere, a seconda dei nuovi risultati registrati.

Distribuzione generale e internazionale del QI

Distribuzione per fasce d'età

Distribuzione per titolo di studio

Distribuzione per campo di studio